Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.

OfferteOfferte
Richiesta
Newsletter

Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.

Prenota
Last Minute Camere lastminute
Novità Giardino Wellness

S. Cipriano / Tires: La vostra porta sulle Dolomiti

S. Cipriano / Tires: La vostra porta sulle Dolomiti

Tires sul Catinaccio è il punto di partenza ideale, per vivere attivamente la bellezza paesaggistica delle Dolomiti. S. Cipriano/ Tires – dove è situato il nostro hotel all’incirca a quota 1.127 m s.l.m. – appertiene al comune di Tires e si trova nelle immediate vicinanze del paradiso alpino. Sopra la nostra struttura vi saluta il Tschafon (1.737 m), al di sotto invece si erge il Mittagskofel (2.250 m). I più famosi giganti delle Dolomiti maggiormente vicini a noi sono però lo Sciliar (2.563 m) e, proprio a due passi da noi, il Catinaccio (2.997 m). Vallate isolate, fitti boschi e a nord l’Alpe di Siusi – il più grande altipiano d’Europa – sono le meraviglie naturali che potrete esplorare da noi.

Il gioco cromatico del Catinaccio

Il gioco cromatico del Catinaccio

Cosa sarebbe S. Cipriano/ Tires senza l’indimenticabile vista panoramica sullo scintillio alpino del Catinaccio? Sicuramente ne avrete già sentito parlare o avrete visto delle fotografie. Come nostri ospiti potrete farvene un’idea dal vivo, una sensazione che rimarrà soltanto vostra. Il luogo più bello per godervi lo spettacolo cromatico serale del Catinaccio è il Wuhnleger. Questo altipiano situato a quota 1.402 m è a circa 45 minuti di cammino da S. Cipriano/ Tires e con il suo idilliaco laghetto rappresenta una meta escursionistica da non perdere per una camminata.

Il potere delle leggende

Il potere delle leggende

Già alla fine del XIX secolo la bellezza mozzafiato della regione delle Dolomiti attorno al Catinaccio richiamava a S. Cipriano/Tires numerosi pionieri dell’arrampicata. Tra loro vi era anche nostro nonno, la guida alpinistica altoatesina Franz Schroffenegger. Le bizzarre formazioni rocciose, i maestosi castelli di montagna e l'incanto dello scintillio alpino da sempre hanno entusiasmato e hanno attratto gli alpinisti. Non vi è da stupirsi quindi del fatto che numerose leggende e miti circondino lo splendido Catinaccio a Tires, come ad esempio la storia del re dei nani Laurino e della sua bellissima figlia Similde.